Assalto a vuoto alla Radiawin, banditi respinti da un nuovo sistema antifurto. “Non è la prima volta. Tre allarmi nel giro di pochi mesi”. Paolo Oliboni, Radiawin.

 

Corriere Adriatico. Porto San Giorgio, 11 giugno 2011.  Alcuni malviventi, nella notte tra giovedì 9 giugno e venerdì hanno provato a scassinare gli uffici della ditta Radiawin di Paolo Oliboni. Ma i banditi sono stati costretti ad andarsene con un solo pugno di mosche.
La Radiawin che si occupa di assistenza, noleggio e distribuzione di slot machine da gioco per l’intrattenimento, ha la sua sede in via Morgagni, che si trova nel rione a Santa Vittoria.
I ladri sono entrati in azione intorno alla mezzanotte di giovedì, dopo essersi appostati nel bel mezzo della notte lungo la via e dopo aver disattivato l’illuminazione pubblica e addormentato i cani che vigilano nel recinto della Radiawin, sono entrati subito in azione. I malviventi hanno scavalcato le recinzioni dell’azienda e iniziato a perforare la parete ovest dello stabile che accoglie gli uffici amministrativi dell’azienda di Oliboni. Nello stesso tempo i criminali hanno anche sradicato un’inferriata della finestra del bagno, al piano terra. E da lì hanno trovato un varco per entrare. Così hanno forzato la finestra e si sono calati all’interno dei locali.
Il loro obiettivo erano le cassaforti, ma appena hanno messo piede all’interno dell’azienda, sono stati avvolti da una coltre di fumo. Infatti la loro presenza ha fatto scattare sia il sistema di allarme che quello antirapina Bandit. A quel punto, accecati dal fastidioso fumo i ladri non hanno potuto fare altro che scappare a gambe levate. Sul posto sono arrivati i carabinieri e il nucleo scientifico dell’Arma per ricostruire quanto avvenuto.
Prima di entrare in azione i malviventi hanno disattivato l’illuminazione pubblica e addormentato i cani – mette in risalto lo stesso Oliboni – Fortunatamente, però, sono stati messi in fuga dagli allarmi e dal sistema antifurto Bandit. La ditta è anche dotata di un sistema di telecamere a circuito chiuso“.
Lo stesso titolare dell’azienda ricorda che “nel giro di tre mesi abbiamo avuto la visita dei ladri per ben tre volte: due volte hanno cercato di entrare dal capannone dei magazzini. Giovedì notte si sono, invece, diretti subito verso gli uffici dell’amministrazione

Per maggiori dettagli vi invitiamo a visitare la pagina relativa al
Sistema Nebbiogeno Bandit

© 2015 La Fenice Diffusion s.r.l. Tutti i diritti riservati
Designed by Agenzia di Comunicazione

logo-footer

Resta connesso con noi: